L'ultima eclissi

Stephen King: i migliori film tratti dai sui libri

Vi diremo subito la verità… amiamo pensare, scrivere e pubblicare classifiche di ogni tipo, ma in questo caso siamo stati spinti, quasi costretti, da un recente post scovato in rete. Insomma, la classifica in questione non ci ha convinto e abbiamo sentito il bisogno di fare ‘ giustizia‘ a colui che fu, ahinoi, uno dei più grandi Story-Teller (ripetiamo Story-Teller, non scrittori) del secolo scorso, Stephen King, ingiustamente etichettato come scrittore horror.

Ecco la graduatoria Venefica dei film tratti da libri e racconti di Stephen King:

Jack Nicholson
Jack Nicholson in una delle sue terrificanti espressioni. Da film Shining di Stanley Kubrick

SHINING – (Stanley Kubrick) – 1980
Jack Nicholson in una delle interpretazioni più gigioneggianti della carriera. E per la rubrica forse non sapevate che… il libro di King in origine si intitolava Una splendida festa di morte (abbiamo inserito il film anche nella classifica dei migliori horror della storia)

stagioni-diverse
Un giovanissimo River Phoenix nel film Stand by Me

STAND BY ME – Rob Reiner (1986)
Tratto dal racconto The Body, inserito nella raccolta Stagioni diverse, il film è un viaggio iniziatico alla scoperta delle proprie paure. Tra i protagonisti il compianto River Phoenix.

L’ULTIMA ECLISSI – Taylor Hackford (1995)
Il romanzo è Dolores Claiborne. Il film è un sontuoso melodramma femminista interpretato magistralmente da Kathy Bates e Jennifer Jason Leigh. «A volte fare la carogna è l’unica cosa che resta a una donna».

cristopher walken
Cristopher Walken fuori dal coma nel film La Zona Morta

LA ZONA MORTA – David Cronenberg (1983)
Primo film americano di Cronenberg e unico, per quei tempi, a poter essere trasmesso in prima serata senza tagli. Walken è perfetto nella parte di Johnny.

Bates-Caan
Kathy Bates e James Caan in Misery non deve morire

MISERY NON DEVE MORIRE – Roberto Reiner (1990)
Film claustrofobico e agghiacciante che utilizza al meglio il rapporto tra vittima e carnefice. Questa volta Kathy Bates si prende l’Oscar.

sissy spacek
Sissy Spacek in Carrie di Brian De Palma

CARRIE – LO SGUARDO DI SATANA – Brian De Palma (1976)
Dal libro che ha aperto la strada del successo allo scrittore del Maine, un film che è uno sfoggio voyeuristico di sangue. Chi da bambino non è rimasto traumatizzato dal volto di Sissy Spacek

LE ALI DELLA LIBERTÀ – Frank Darabont (1994)
Sempre da Stagioni diverse, un film a tema carcerario semplice ed emozionante nel quale Tim Robbins e Morgan Freeman s’intendono a meraviglia.

I primi tre classificati fanno parte della categoria (rara) delle trasposizioni cinematografiche migliori dei rispettivi romanzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *